Slide 1
I sapori di una volta
Slide 1
I sapori di una volta
Slide 1
I sapori di una volta
previous arrow
next arrow
Mario Siciliano AvatarMario S.
Cominciamo da cibo, eccezionale, crescia e brustengo caldi con affettati formaggi, patate e cavoli una festa per le papille gustative il tutto accompagnato da un vino biologico locale ed i dolci torta di mele e brustengo alla marmellata da leccarsi i baffi. Il locale è arredato con gli attrezzi che si usavano una volta per le osterie, molto originali e ben pulito. Il servizio...complimenti ai ragazzi. Rapporto qualità prezzo ti lascia molto soddisfatto. In genere alle recensioni non lascio commenti magnanimi, ma qui posso tranquillamente affermare che sono rimasto veramente soddisfatto. La prossima volta che vengo in Umbria ci torno, sicuro. - 26/04/23 
leggi di più
Giuseppe Conte AvatarGiuseppe C.
Posto davvero fighissimo (soprattutto la stanza inferiore) con un pavimento invidiabile e il soffitto voltato. Il ristorante propone sia opzioni con carne che vegetariane. Noi abbiamo preso un tagliere di formaggi con cresca e brustengo (una 'crescia' fritta) e una birra ambrata locale. Abbiamo provato anche le patate alla contadina che sono risultate davvero squisite! Le consiglio assolutamente. Prodotti di ottima qualità e davvero buonissimi. Ottimo rapporto qualità/prezzo. Il servizio è stato veloce e puntuale tranne per un piccolo errore (avevano capito un tagliere di salumi e formaggi invece di solo formaggi) che hanno subito rimediato. Bravi ragazzi, complimenti! P.S. siamo arrivati alle 12 circa senza prenotazione e ci hanno trovato subito la soluzione per farci sedere ed evitare di andare via. - 26/12/23 
leggi di più
Alessandro Zerbato AvatarAlessandro Z.
Crescia buonissima, sempre fatta al momento), ma non solo: un ottimo rosso umbro della casa (Cantina Chiorri) e tanti altri deliziosi piatti tipici a menù. Tra le specialità eugubine sono assolutamente da provare il brustengo e l’imbrecciata, entrambi squisiti, e anche i secondi sono stati una sorpresa: ottime le trippe mentre lo spezzatino di capriolo è il migliore in assoluto che io abbia mai mangiato. Servizio veloce, prezzi onesti, locale semplice senza inutili fighetterie, bellissima la cantina con gli avvolti. Provato, riprovato e riprovato ancora… É sempre un piacere! 😋 Alla prossima! - 05/04/24 
leggi di più

LA CRESCIAMIA

La crescia, specie di pane azzimo, al tempo degli Umbri si cuoceva su una lastra di pietra infuocata o “panaro.
In seguito la lastra ha assunto forma rotonda.
In epoca ancora più recente il panaro in pietra è stato sostituito da alcuni,
con un disco di lamiera di ferro piuttosto spesso.

È ideale servita con affettati, carni o verdure e può essere sostitutiva del pane…

ORA NON VI RESTA CHE PROVARLA!

La Cresciamia

LA CRESCIAMIA

Benvenuti a “La Cresciamia”

La crescia, piatto povero per eccellenza, veniva preparata in occasione delle giornate di lavoro nei campi, quando occorreva saziare ….

I sapori di una volta

“Meditate bene su questo punto: le ore più belle della nostra vita sono tutte collegate, con un legame più o meno tangibile, ad un qualche ricordo della tavola”

Charles Pierre Monselet